Can Atheism be Rational? A Reading of Thomas Aquinas

Authors

  • Stephen L. Brock Pontificia Università della Santa croce

DOI:

https://doi.org/10.17421/1121_2179_2002_11_02_Brock

Abstract

Anche se Tommaso d’Aquino non ha mai composto un trattato sull’ateismo, i suoi scritti sulla conoscenza e l’amore di Dio offrono spunti importanti per comprendere e valutare l’adozione di una posizione atea. Lo studio inizia con un problema di interpretazione della Summa theologiae riguardo alla possibilità stessa dell’ateismo. Il problema viene risolto attraverso la dottrina esposta nella Summa contra gentiles di una conoscenza di Dio non scientifica, ma comunque razionale, che risulta estremamente comune tra gli uomini. Tale conoscenza viene analizzata nella seconda parte dello studio. Sulla scia di questa analisi, la terza parte si concentra sul concetto tommasiano di stultitia, per poi concludere che in Tommaso l’ateismo è sì possibile, e a volte può essere anche serio; ma non può mai essere completamente razionale. Si chiude con una riflessione sui limiti che l’ateismo sembra imporre alla razionalità dell’amore.

Downloads

Published

30-09-2002

How to Cite

Brock, Stephen L. “Can Atheism Be Rational? A Reading of Thomas Aquinas”. Acta Philosophica 11, no. 2 (September 30, 2002): 215–238. Accessed July 24, 2024. https://www.actaphilosophica.it/article/view/4110.

Issue

Section

Studies

Most read articles by the same author(s)