Person and Ethics in Thomas Aquinas

Authors

  • David M. Gallagher The Catholic University of America

DOI:

https://doi.org/10.17421/1121_2179_1995_04_01_Gallagher

Abstract

L’articolo indica la centralità della persona nell’etica di Tommaso d’Aquino, attraverso l’analisi della comprensione tommasiana dell’amore. L’amore è il movimento affettivo più basilare, sia al livello delle passioni (appetiti sensibili) che a quello della volontà. L’a m o re che si trova nella volontà, la dilectio, ha due componenti: un a m o re indirizzato verso una persona, chiamato amore di amicizia (amor amicitiae), e un a m o re indirizzato verso ciò che è buono per la persona, l’amore di concupiscenza (amor concupiscentiae). L’amore di amicizia è più basilare del l’amore di concupiscenza, e ne è il presupposto; di conseguenza, l’affetto più basilare della volontà è l’amore per una persona. L’intera vita morale gira intorno alle persone e le loro perfezioni, e, infatti, i fini principali di tutte le scelte morali sono persone. In seguito, si parla della centralità della persona nelle dottrine di Tommaso sulle virtù e sulla legge. L’articolo conclude mettendo la nozione di persona in rapporto con un’altra nozione centrale, quella di teleologia.

Downloads

Published

01-03-1995

How to Cite

Gallagher, David M. “Person and Ethics in Thomas Aquinas”. Acta Philosophica 4, no. 1 (March 1, 1995): 51–71. Accessed July 23, 2024. https://www.actaphilosophica.it/article/view/4267.

Issue

Section

Studies