"Ars longa, vita brevis"

Robert Spaemann

Knowledge differs from science, and presupposes a teleological vision of reality; the desire to know, independently of all practical utility, is an anthropological constant. Modern science, by contrast, has undergone the following transformations: it does not consider reality teleologically, it aims at practical utility, it furnishes falsifiable hypotheses, and it is a collective enterprise. We must therefore inquire into the ethos of the scientist and into the problem of the relevance of research.

 

1. Il sapere e la scienza.

1.1. Desiderio di sapere e curiositas.

1.2. La trasformazione della scienza nell'epoca moderna.

1.2.1. Sapere teleologico e conoscenza di nessi causali.

1.2.2. Da una scienza "comprendente" a una scienza "calcolante".

1.2.3. La ipotesi falsificabili della scienza.

1.2.4. La scienza come impresa collettiva.

2. Scienza ed etica.

2.1. I limiti della scienza e i limiti delle azioni.

2.2. Pratica della scienza e riflessione etica.

2.3. Ricerca della verità e interessi.

2.4. Il problema della rilevanza della ricerca.