Neopositivismo y filosofía analítica: balance de un siglo

Jaime Nubiola

Lo scopo di questo articolo è di presentare una valutazione storico-critica dello svilupo del positivsmo logico e della filosofia analitica nel ventesimo secolo e di rintracciare quel che resta di questi movimenti per quello venturo. Contrariamente all'affermazione riguardante la morte della filosofia analitica, in questo articolo si asserisce che le riflessioni di Wittgenstein e la riscoperta di C. S. Peirce ed il pragmatismo sono stati elementi chiave nel rinnovamento della tradizione analitica. Aderendo nel complesso alle linee suggerite da H. Putnam, questo rinnovamento sostiene il pluralismo, sottolinea la rilevanza della comprensione storica della filosofia riportandola nel campo delle scienze umane, e denuncia lo scientismo ancora dominante nella cultura contemporanea.

 

1. Introducción

2. El neopositivismo o positivismo lógico

3. El giro lingüístico de la filosofía y la tradición analítica

3.1. El desarrollo de la filosofía analítica

3.2. La influencia de Wittgenstein

3.3. La filosofía analítica en la segunda mitad del siglo XX

3.4. Actualidad de la tradición analítica

3.5. La transformación pragmatista de la filosofía analítica

4. Resultados para el nuevo milenio